Quantcast

fotografo mariano comense

MINI SESSIONE NATALIZIA

MINI SESSIONE NATALIZIA 2362 2362 Ilenia Costantino

Sta arrivando il Natale, e con lui l’ansia dei regali!

Ma non preoccupatevi, c’è una sorpresa per voi!

Solo 6 posti disponibili per delle mini sessioni fotografiche natalizie, a prezzi super scontati.

COSA ASPETTATE?

Avrete un bellissimo ricordo dei vostri bambini e risolverete anche il PROBLEMA REGALI DI NATALE!

Prenota il tuo servizio sabato 30 novembre!

 

Anche quest’anno per lanciare il servizio fotografico natalizio ho avuto i miei due modelli preferiti, i miei due nipotini.

Nella gallery potrete vedere le foto da copertina, quelle che userò ufficialmente su sito e social per farmi pubblicità e per far venire a tutti voi la voglia di avere un bellissimo ricordo di Natale 2019 da poter anche regalare a nonni, parenti e amici.

Ma quest’anno ho voluto fare qualcosa in più.

Ho voluto mostravi il dietro le quinte, le foto che rappresentano i miei nipotini al 100%, quelle che mia sorella non darà mai ai nonni, ma quelle che terrà lei e che continuerà a riguardare riconoscendo perfettamente le sue due piccole pesti.

Ancora indecisi?

Scrivimi per avere maggiori informazioni!

 

 

(Intanto qua sotto potete vedere prima le foto ufficiali e subito dopo le foto del delirio, tipo Giangi che si ricorda di aver già fatto un servizio fotografico natalizio due anni fa e vuole rimettersi a tutti i costi il vestito da elfo che aveva usato in quell’occasione e si fa aiutare da sua sorella.. )

ilenia costantino fotografa - fotografo mariano comense - fotografo aziende - 10

IL MIO PRIMO SERVIZIO DI MODA

IL MIO PRIMO SERVIZIO DI MODA 1200 1800 Ilenia Costantino

Succede spesso che io mi dimentichi di pubblicare alcuni lavori, soprattutto in periodi veramente impegnativi.

E questo è stato un periodo (o forse un anno) pienissimo.

Tra i vari lavori dimenticati, e mai pubblicati, c’è il mio primo servizio di moda, fatto per il magnifico negozio d’abbigliamento Merry Go Round di Milano, di cui sono un’affezionata cliente.

Partiamo dall’inizio.

Ho iniziato la mia carriera fotografica proprio da qua, dalla moda.

Ho insistito con tutte le mie forze per poter andare a fare lo stage in uno studio fotografico di moda, nonostante i professori me lo sconsigliassero (forse mi conoscevano più di quanto io conosca me stessa).

Ho lottato anche contro i fotografi che non avrebbero mai voluto prendere un’assistente donna, perchè secondo loro non sarei stata in grado di reggere gli sforzi fisici richiesti da questo ambiente.

Ma alla fine ce l’ho fatta.

Ho convinto i fotografi a prendere me.

Li ho convinti assicurandogli che non ci sarebbe stata alcuna differenza tra un uomo e una donna.

Anzi sarebbe stato migliore l’aiuto di una donna, il mio soprattutto.

Così ho iniziato a lavorare in questo settore.

A lavorare duramente e a imparare tantissimo.

Ad assorbire tutto quello che potevo sull’utilizzo delle luci, il montaggio di un set fotografico, la gestione dei casting, ecc..

Ma ho scoperto anche cosa vuol dire l’ansia, la paura di essere giudicati, la nausea al risveglio, e il temine “parafulmine”.

Perchè è così che chiamano gli assistenti.

Parafulmini.

Tutto quello che succede di negativo su un set fotografico di moda è colpa dell’assistente, detto appunto “parafulmine”.

Ho capito così cosa intendeva il mio professore quando mi ha detto, squadrandomi dall’alto verso il basso (pantaloni macchiati dai liquidi per lo sviluppo delle pellicole, Vans rotte e felpa con le maniche consumate) : “Ilenia, ma sei sicura? Questo non è l’ambiente che fa per te!”

All’inizio non gli avevo dato troppo peso, anzi, l’avevo presa quasi come un’offesa.

Ma poi col tempo ho capito.

Ho capito che i miei vestiti parlavano per me.

Non sono una che si preoccupa molto delle apparenze, per me l’importante è quello che c’è dentro, così mi è stato insegnato.

Invece, nella moda, contano tantissimo le apparenze.

Alla fine la moda è questo, apparire.

Così, quando ho iniziato a non sopportare più il mal di pancia al mattino ho deciso di abbandonare questo settore e dedicarmi ad altro.

Ma con MGR è stata tutta un’altra storia.

Partiamo dal presupposto che io ora sono una persona diversa, più forte, più matura.

Il mal di pancia non mi viene più per nessuno (se non per mio marito).

E poi con MGR non esiste mal di pancia.

Il clima con loro è sempre rilassato, non ti senti giudicato, non sei sotto una lente d’ingrandimento.

Anzi, il bello del team di MGR è che è formato da persone vere.

A partire da Cristina, la proprietaria.

Una persona con cui lavorerei tutti i giorni, professionale, umana e rilassata, ma soprattutto con un gusto da fare invidia ad Anna Wintour.

Passando poi per il team del negozio.

Non le classiche persone che fanno di tutto per venderti qualcosa, anzi, sanno consigliarti al meglio e farti sentire una vera figa (cosa che succede raramente).

Finendo poi con il diavolo, i loro abiti, che creano una vera e propria dipendenza.

Tanto da voler lasciare la macchina fotografica alla modella e mettermi dall’altra parte dell’obiettivo per provare tutti i loro magnifici vestiti.

(Alla fine ho deciso di scattare le foto alla vera modella per poi passare in negozio da loro e comprare un sacco di vestiti. Qua sotto potete vedere il risultato delle foto)

Model: Carolina Vignudo

Styling: Cristina Doneddu e Fabrizio Mallimaci

MUA: Vanessa Vastola

ilenia costantino fotografa - fotografo matrimonio - matrimonio villa argenta - 161

MY WAY OF WEDDING

MY WAY OF WEDDING 1200 1800 Ilenia Costantino

In questo semplice video c’è la mia visione di reportage matrimoniale.

Vi seguo attentamente, senza essere troppo invadente, durante tutta la giornata.

Niente pose plastiche e nessun sorriso finto.

Solo tanta naturalezza e un occhio che fa la differenza!

fotografo maternita - ilenia costantino fotografa - 32

FESTA DELLA MAMMA

FESTA DELLA MAMMA 800 1200 Ilenia Costantino

Questo è il video che ho realizzato per la Festa della Mamma.

Un video con tutte, o quasi, le mamme che sono passate davanti al mio obiettivo.

Mamme belle, semplici, sorridenti e innamorate della vita.
Foto senza troppi fronzoli perchè nelle mie foto, soprattutto in quelle della maternità, cerco di far parlare le emozioni.

fotografo mariano comense- ilenia costantino fotografa - 8

VICINI

VICINI 1800 1200 Ilenia Costantino

Sono sempre stata fortunata in quanto a vicinato.
Sono cresciuta in un condominio fantastico come pochi, circondata da un giardino enorme in cui poter giocare con tutti i miei amici del condominio e le loro belle famiglie.
Quando mi sono trasferita a Cernobbio mi sono ritrovata in un altro bellissimo ambiente familiare, in uno dei posti più belli d’Italia.
Nel frattempo ho aperto lo studio a Cantù, prima nel retro dell’agenzia Viaggi di Dana, che poi è diventato il Rebelot di Silvia.
Insieme a loro ho passato delle bellissime giornate e degli anni davvero spensierati.
Da Cernobbio poi, mi sono trasferita a Inverigo, per la precisione Guiano, nella casa dei miei sogni, in mezzo alla natura e con un vicinato splendido che è diventato quasi una famiglia.
Contemporaneamente ho trasferito il mio studio da Cantù a Mariano, nel quartiere dove sono nata e cresciuta.
Un quartiere che ha delle grandissime potenzialità, ma che purtroppo è popolato per la stragrande maggioranza da brutti brontoloni brianzoli, che offuscano le cose belle del quartiere.
Lo studio ora lo condivido con Monica, che ha un laboratorio speciale, un laboratorio che a una certa ora s’illumina di luce magica e sembra che i personaggi che lo popolano (fatti tutti a mano da lei) prendano vita.
Poi c’è Gabriele, con lui condivido la pausa caffè.
Abita e lavora vicino al mio studio, e anche lui fa parte delle belle realtà di Mariano.

Nella gallery qualche foto di Mariano Comense fatta quest’inverno.

E poi ci sono tre ritratti: Monica, Gabriele e Jack, il mio assistente e mio marito, anche lui fa parte delle belle cose di Sant’Ambrogio.

fotografo laurea como - ilenia costantino fotografa - 10

LA LAUREA DI ELENA

LA LAUREA DI ELENA 1200 800 Ilenia Costantino

Settimana scorsa, in mezzo agli altri mille lavori che sto facendo in questo periodo, mi è capitato un lavoro nuovo, mai fatto prima, se non commissionato dall’università stessa.

Sono stata chiamata da Elena, che ha scelto me per fotografare la sua laurea.

Elena ha avuto fin dall’inizio le idee molto chiare: non voleva ricordare questo giorno così importante con la solita, classica foto “sparaflashata” della stretta di mano ai professori.

Mi  ha chiesto un vero e proprio reportage della sua laurea, tutto quello che sarebbe successo prima e dopo la discussione della tesi.

Della discussione non le importava molto, anzi, non voleva avere l’ansia del fotografo durante quel momento.

E così è stato: l’ho seguita con discrezione mentre ripassava le ultime cose insieme alle sue compagne, mentre cercava di tranquillizzare la mamma e la nonna e a sua volta si faceva tranquillizzare dal fidanzato.

Durante la discussione sono rimasta seduta in aula, senza fare foto, rispettando il suo volere, pronta a scattare subito fuori alla proclamazione del voto e ritrarre i momenti di gioia all’uscita dall’aula.

Così, ho fotografato l’uscita con la fantastica zia (che ha fatto più foto di me quel giorno) pronta ad incoronarla, e poi abbiamo dato il via a tutte le varie foto fatte con parenti e amici, in posa e non.

Elena e la sua mamma sono state super soddisfatte del servizio svolto e io sono felice di aver reso questa giornata ancora più importante grazie alle mie foto.

Ecco cosa dice Elena riguardo al mio servizio:

“Disponibile, gentile e professionale: semplicemente fantastica!! Soddisfa ogni richiesta con foto naturali e originali, catturando particolari mai banali e attimi indimenticabili. La consiglio a chiunque cerchi una fotografa moderna, con un tocco di creatività in più. Cinque stelle perché di più non si può!!”

obiettivo-lente-macchina-fotografica

TEMPO DI MATRIMONI..CONSIGLI PER GLI INVITATI.

TEMPO DI MATRIMONI..CONSIGLI PER GLI INVITATI. 1200 800 Ilenia Costantino

Ebbene sì, è arrivata la stagione dei matrimoni!

Questo articolo è per tutti voi invitati, per aiutarvi con dei semplici accorgimenti a rendere queste giornate davvero indimenticabili , soprattutto per gli sposi!

1.SITO WEB: se gli sposi hanno deciso di creare un sito web appositamente per questa giornata, lo hanno fatto per semplificarvi la vita. Quindi GUARDATELO!

Troverete tutte le indicazioni necessarie per il raggiungimento dei luoghi, per il tema del matrimonio, palette colori, lista nozze, ecc..

2.LA LAMPADA: Ne avevo già parlato in qualche articolo fa, ma vorrei ribadire il concetto (visto che anche il mio ragazzo il giorno prima del salone del mobile voleva andare a farsi un giretto in un centro abbronzante)

EVITATE DI FARLA IL GIORNO PRIMA!

Se proprio volete farla, fatela ALMENO una settimana prima, o meglio ancora, approfittate di questi giornate magnifiche per stare almeno 20 minuti al sole ogni giorno. Io ad esempio lo faccio in pausa pranzo!

3.L’ABITO PER LE DONNE: potrebbe sembrare banale, ma vi assicuro che non lo è affatto.

NON VESTITEVI DI BIANCO!

Se state partecipando a un matrimonio tradizionale il colore bianco è riservato solo ed esclusivamente alla sposa. Quindi, se non volete fare brutta figura e sembrare delle cafone, evitate tutti i vestiti color bianco/avorio/panna. La sposa ve ne sarà sicuramente grata!

Ci sono altri colori che andrebbero evitati come il viola, per scaramanzia, il rosso, perchè troppo vistoto e il nero perchè associato al lutto. Ma vi assicuro che questi tre colori non hanno mai turbato le spose quanto l’invitata di turno vestita di bianco.

4.L’USCITA DALLA CHIESA: All’uscita degli sposi dalla chiesa non mettetevi in mezzo a fare le foto con il vostro cellulare, state laterali e pensate a lanciare il riso o quello che bisogna lanciare. Se proprio volete immortalare questo momento mettetevi laterali o rovinerete tutte le foto del fotografo incaricato.

5.IL VIDEO: se avete deciso di regalare agli sposi un momento pieno di ricordi montando un video, ricordatevi di non farlo durare troppo..rischierete di far annoiare tutti gli invitati..e la zia che ha appena smesso di fumare, potrebbe ricominciare, per riempire questo momento di noia.

Il mio consiglio è di fare un video che duri al massimo 5 minuti, con una media di 3 secondi a foto.

6.DJ/MUSICISTI: Ricordatevi che i musicisti sono pagati dagli sposi per fare quello che gli è stato chiesto da loro e non per far partire la vostra playlist di Spotify dal vostro cellulare.

Quindi evitate di stressare in continuazione il dj con le vostre richieste.

Ricordatevi che dietro la consolle ci sono dei professionisti, che sanno esattamente quello che stanno facendo.

 

L’ultimo consiglio che mi sento di darvi è: divertitevi il più possibile, rendete indimenticabile questo giorno, perchè come dico sempre “sono gli invitati a fare la festa.”

E mi raccomando, anche se avrete tanto alcol in corpo, cercate sempre di essere educati e rispettosi verso le persone che stanno lavorando!